Al via il percorso di formazione “Digital Manufacturing Specialist”

[ tutte le immagini saranno scelte sulla base del vostro target di riferimento ]

Al via il percorso di formazione “Digital Manufacturing Specialist”

l’alta formazione ITS incontra il duale tedesco

Al via il percorso di formazione “Digital Manufacturing Specialist”

Condividi

È stato inaugurato oggi, nell’auditorium della sede milanese di Assolombarda, il percorso di Istruzione Tecnica Superiore a stampo duale “Digital Manufacturing Specialist”, che coinvolgerà apprendisti di un pool di aziende lombarde nel corso dei prossimi due anni. All’inaugurazione è intervenuta l’Assessore alla Formazione e Lavoro Melania De Nichilo Rizzoli, in rappresentanza di Regione Lombardia quale istituzione titolare della programmazione degli ITS e del finanziamento del progetto.

Co-progettato dalla Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien), Assolombarda, ITS Lombardia Meccatronica e ITS Angelo Rizzoli, il percorso è stato sviluppato grazie anche alla partnership con Confindustria Bergamo, nonché al supporto tecnico e alla consulenza metodologica e normativa di ANPAL Servizi.

Il progetto si rivolge ad apprendisti nei settori della meccatronica industriale e dello smart manufacturing, e nasce dalla volontà di fornire alle aziende uno strumento per formare on-the-job i propri collaboratori, unendo due modelli d’eccellenza: l’alta formazione professionalizzante degli ITS e gli standard del sistema duale tedesco.

Nei prossimi due anni, una classe di apprendisti “Digital Manufacturing Specialist”, in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore alterneranno moduli di formazione erogati dagli ITS al lavoro in una delle aziende aderenti.

Il carattere sperimentale del progetto emerge da diversi elementi innovativi che lo caratterizzano. Il percorso, infatti, coinvolge in parallelo due ITS, per di più di due ambiti disciplinari formalmente distinti, meccatronica e ICT. Di conseguenza, dal programma didattico emergerà un profilo ibrido, che alle competenze meccatroniche unisce le conoscenze proprie dell’ICT, un approccio pensato per rispondere ai principali trend produttivi e gestionali che si stanno delineando nel mondo dell’industria. Inoltre, sarà realizzato interamente in “Apprendistato di alta formazione e ricerca”, con l’assunzione degli apprendisti fin dal primo giorno di corso. Un terzo elemento innovativo è l’applicazione degli standard del modello duale tedesco, con la formazione dei tutor aziendali e una certificazione delle competenze che verrà rilasciata da AHK Italien ai futuri diplomati al termine dei due anni.

«La formazione di profili tecnico-scientifici in linea con i nuovi paradigmi produttivi è necessaria per attuare gli obiettivi del PNRR e proseguire sulla strada della transizione ecologica delle nostre economie», ha dichiarato il Consigliere Delegato AHK Italien, Jörg Buck, a margine dell’inaugurazione. «Gli ultimi dati nazionali ci parlano della mancanza di circa 240.000 figure altamente specializzate, della quali il mercato del lavoro e l’industria hanno bisogno con urgenza. La difficoltà a reperire personale qualificato e specializzato non è purtroppo un trend nuovo: come AHK Italien e come network di camere di commercio tedesche all’estero lo osserviamo già da anni nelle nostre rilevazioni periodiche sui principali timori delle imprese. Ora il fenomeno si è acuito a seguito delle trasformazioni accelerate dalla pandemia e della rapidità, sempre maggiore, con la quale si evolvono i modelli di produzione. Questo progetto, quindi, non può restare un esempio isolato, e continueremo a promuovere e diffondere una formazione di qualità e allineata ai bisogni del nostro tempo».

«Il progetto presentato oggi mette in risalto ancora una volta il ruolo formativo delle imprese e il loro investimento nelle professionalità del futuro, reso ancora più forte attraverso l’assunzione dei giovani attraverso l’apprendistato», ha dichiarato il Davide Ballabio, Direttore Area Sistema Formativo e Capitale Umano di Assolombarda. «Siamo convinti che gli ITS siano la risposta giusta per formare tecnici specializzati nelle tecnologie 4.0. E la nostra adesione a ben 8 fondazioni sul territorio ne è la dimostrazione più concreta. Confidiamo che l’attenzione e le risorse del PNRR agli ITS si traducano dunque in misure efficaci per sviluppare ulteriormente questo canale formativo».


Condividi
Video

Aprile 2022 © corrierequotidiano.it

Plan responsive web design by Qrely.com

scegli la tua idea di digitale
scegli la tua idea di digitale tra tante proposte responsive web design

Seguici nella nostra pagina Facebook. Premi MI PIACE e non perderai più nessuna notizia.

Facebook page

Plan responsive web design by Qrely.com


Precedente


Viviamo un mondo di emozioni

Il vostro nuovo web prêt-à-porter